Il compostaggio domestico

è il sistema ecologico per trasformare la sostanza organica dei rifiuti provenienti dalla cucina, dall’orto e dal giardino in un terriccio fertile; inoltre è un’importante forma di smaltimento e di reimpiego, in quanto il compost può essere utilizzato in agricoltura come fertilizzante o per la produzione di terriccio per florovivaismo.

Forse non tutti sanno che in un sacchetto di pattume di solito c’è un 40% circa di scarti di umido. Questi rifiuti possono essere RICICLATI invece di venire gettati nei cassonetti dell’indifferenziato.

In questo modo si producono meno rifiuti e si tutela l’ambiente!

RIFIUTI MOLTO INDICATI

Tipo di rifiuto

Perché sono molto indicati?

Scarti di frutta e verdura, scarti vegetali di cucina

Sono molto indicati e costituiscono la base per un ottimo compost

Fiori recisi appassiti, piante anche con pane di terra

Se ci sono parti legnose è meglio sminuzzarle prima

Pane raffermo o ammuffito, gusci d’uova e ossa

Ridurre prima in piccoli pezzi

Fondi di caffè, filtri di tè

Anche il filtro si può riciclare

Foglie varie, segatura e paglia

Ottimo materiale secco

Sfalci d’erba

Prima far appassire; mescolare con altro materiale

Rametti, trucioli, cortecce e potature

Ottimo materiale di “struttura” perché sostiene il cumulo; ridurre in pezzi

Carta comune, cartone, fazzoletti di carta, carta da cucina, salviette

Ottimo materiale secco

Pezzi di legno o foglie non decomposti presenti nel compost maturo

Aiutano l’innesco del processo e danno porosità alla massa

 

RIFIUTI ADATTI MA VANNO MODERATI

Tipo di rifiuto

Perché sono molto indicati?

Bucce di agrumi non trattati

Non superare le quantità di un normale consumo familiare

Piccole quantità di cenere

La cenere contiene molto calcio e potassio

Avanzi di carne, pesce, salumi e formaggi

Attirano cani e gatti; eventualmente coprire con altro materiale

Lettiera di cani e gatti

Solo se si è sicuri di ottenere l’igienizzazione

Foglie di piante resistenti alla degradazione (magnolia, aghi di conifere)

Solo in piccole quantità e miscelando bene con materiale facilmente degradabile

 

RIFIUTI SCONSIGLIATI

Tipo di rifiuto

Perché sono molto indicati?

Cartone plastificato, vetri, metalli

Non si decompongono

Riviste, stampe a colori, carta patinata in genere

Contengono sostanze nocive; avviare al riciclaggio specializzato

Filtri di aspirapolvere

Non sono indicati

Piante infestanti o malate

Meglio evitarle se non si è sicuri di ottenere l’igienizzazione

Scarti di legname trattato con prodotti chimici (solventi, vernici)

Le sostanze nocive finirebbero nel vostro terreno, inquinandolo

 

Per gli utenti che decidono di utilizzare questo sistema e che ne faranno richiesta sarà cura dell’amministrazione nei prossimi mesi fornire la compostiera e attivare previo Verifica un sistema di premialità.